Riapriranno le case chiuse?

Aggiornamento: 29 gen 2020

Era la mezzanotte del 20 settembre 1958 quando, a seguito dell’approvazione del disegno di legge della senatrice socialista Lina Merlin, furono abolite le case chiuse.

Fino ad allora la prostituzione era gestita all’interno di quelli che si definivano “bordelli”, “casini”, “case di tolleranza” o, appunto, “case chiuse” proprio perché i luoghi in questione erano sempre serrati per non mostrare da fuori ciò che accadeva all’interno.